Il Centro Diurno eroga servizi rivolti a persone con deficit psicofisico e con compromissioni da demenza di tipo Alzheimer.
Il Centro Diurno è organizzato in modo da rispettare al massimo l'individualità e favorire il benessere psico-fisico. Le strutture sono state realizzate nel rispetto delle normative vigenti, in ambienti su misura per l'anziano, prive di barriere architettoniche.
I Centri G. Cristofori e A. Forti sono realizzati a dimensione familiare e sono dotati di spazi dedicati: sala da pranzo, bagno attrezzato, sala riposo, sala musica e relax, sala per le attività occupazionali. » presente uníarea esterna accessibile e protetta.

L'attenzione allíambiente si ispira alla metodologia "Gentle care", un modello che attribuisce un ruolo importante allo spazio nel piano di cura. Gli spazi cosÏ organizzati consentono facilità dí accesso, libertà di movimento in piena sicurezza. Gli spazi identificati migliorano le capacità di orientamento nell'ambiente.

L'obiettivo del Centro Diurno:

- aiutare le persone a mantenere la propria autonomia

- mantenere la persona nel proprio ambiente familiare

- dare un sollievo alle famiglie per qualche ora, per mezza giornata o per tutto il giorno

I due Centri Diurni gestiti dalla Fondazione Pia Opera Ciccarelli Onlus si trovano nel territorio dellíULSS 20

- "Achille Forti" in via Unità d'Italia, 245 - San Michele Extra, integrato nel Centro Servizi "Casa Serena"

- "Gabriella Cristofori" in piazzale L. Scuro,12 - B. Roma, integrato nel Centro Servizi "Berto Barbarani"


Orario di Apertura

L'orario di apertura dei Centri è di 6-8 ore: dal lunedÏ al sabato con orario giornaliero senza periodi di chiusura. E' prevista la possibilità di frequenza in due modalità:
- mezza giornata: ore 8 - 13 / 14 - 17
- giornata intera: ore 8 - 17

 

I servizi

- Attività assistenziale di base: cura dellíigiene personale, assistenza ai pasti, deambulazione assistita.

- Ristorazione: il pranzo viene preparato internamente e monitorato da un apposito piano HACCP il quale identifica e previene i possibili rischi connessi alla manipolazione, trasformazione e distribuzione degli alimenti. Una particolare attenzione è posta al menù che consente una vasta scelta fra piatti ordinari e dietetici. Il menùviene diversificato in base alla stagionalità, prevedendo pietanze italiane e tipiche veronesi. Durante la giornata sono a disposizione generi di conforto quali thè, caffè, succhi di frutta, yogurt.

- Sostegno relazionale

- Attività educative e socializzanti

- Musicoterapia

- Assistenza Infermieristica

- Sostegno Psicologico per i famigliari e gli utenti
Gli utenti che frequentano il centro per líintera giornata, possono usufruire di poltrone attrezzate che consentono il riposo e di armadi guardaroba per riporre gli effetti personali.

 

Servizi non compresi nella retta

E' prevista la possibilità di usufruire anche del servizio di trasporto con un pulmino attrezzato. Sono inoltre disponibili i servizi di bagno assistito, parrucchiera e podologa, e un servizio di semi residenzialità domenicale e festiva durante tutto il periodo dell'anno.

L'equipe

Un'equipe interna multi professionale elabora per ogni persona un Piano Individuale di Assistenza (Progetto Assistenziale Individualizzato) condividendo con la famiglia il progetto in un'ottica di continuità assistenziale e di sostegno. Annualmente líequipe predispone il Progetto Educativo-Assistenziale che contiene proposte di carattere generale inerenti le attività del Centro. Con questo strumento viene garantita una flessibilità e personalizzazione dei servizi con possibilità di attivare e riadattare ogni attività e i laboratori in base alle reali esigenze degli utenti e alle necessità e problematicità espresse dai famigliari.

Il Coordinatore di Area
E' il responsabile del progetto di intervento globale

Il Responsabile di Nucleo
Si prende cura del coordinamento delle prassi assistenziali

L'Infermiere
Si occupa delle problematiche assistenziali, provvede alla preparazione e somministrazione delle terapie e alla gestione delle diete prescritte dal medico di base

L'Educatore Professionale
E' il responsabile del programma annuale di attività e laboratori di riattivazione cognitiva, di relazione occupazionale, artistiche ed espressive, multimediali, motorie, religiose e socializzanti.

L'Operatore Socio Assistenziale
Garantisce l'attività assistenziale di base agendo in conformità dei piani assistenziali individualizzati facendo particolare attenzione a mantenere il più lungo possibile le capacità legate allíautonomia della vita quotidiana.

Lo Psicologo
Garantisce un idoneo supporto psicologico ai famigliari e agli utenti

La Musicoterapista
Favorisce la creatività relazionale di ciascuno e sostiene ogni forma espressiva attraverso la tecnica non verbale sonoro-corporea

La Fisioterapista
cura l'attività motoria di gruppo

 

I progetti

Le attività sono finalizzate a valorizzare la persona nella sua globalità ponendo attenzione alla biografia di ciascuno, rispettando le abitudini e i ritmi di vita. Gli studi scientifici evidenziano come sia importante attivare il cervello anche dopo líinsorgere di malattie degenerative, fornendo stimolazioni che aiutino la persona ad usare le proprie capacità, essere impegnata durante la giornata in un contesto socializzante. Vengono attuati progetti multi professionali di riattivazione psicofisica e sociale.

Progetti permanenti

- Riattivazione delle funzioni cognitive di gruppo
- Attività di reminiscenza
- Espressione Corporea (psicomotricità, danza)
- Musicoterapia
- Drammatizzazione
- Atelier (pittura, cucito, decoupage, riciclo creativo ecc..)
- Appuntamenti ricreativi e socializzanti (feste di compleanno, feste a tema e giochi di società)
- Attività religiosa (animazione biblica, Santa Messa, Santo Rosario) sostenuta con i volontari
- Uscite e Gite

Progetti innovativi

- Attività con l'utilizzo della Lavagna Interattiva Multimediale (percorsi di rilassamento, di orientamento, di stimolazione cognitiva, di narrazione, di musica, canto e cineforum) Lavagna

Progetti specifici Centro Diurno G. Cristofori

- Allenamento Cognitivo individuale con ausilio del computer
- Musicoterapia: pratica corale
- Drammatizzazione Teatrale con la psicologa
- Officina della Creatività: bottega solidale ...
- Risveglio muscolare con fisioterapista.
- Progetto di cucina: mescolando la memoria
- Attività motoria: Pedalata virtuale

 

Progetti specifici Centro Diurno A. Forti:

- Musicoterapia: metodo linguistico musicale, drammatizzazione sonora 
- "Caffè incontro": lo psicologo mensilmente incontra i caregiver" in uno spazio di gruppo dedicato all'ascolto e alla condivisione. 
- Progetto con i volontari "Piccolo Club della musica": visioni musicali 
- Progetto di danza-movimento con la fisioterapista. 
- "Rimando": percorsi sensoriali, di memoria e di scrittura poetica 
- Lettura animata 
- Stimolazione memoria semantica con la psicologa

 

Progetti con la famiglia

- Incontri informativi tematici: risposta alle problematiche vissute dai familiari
- Condivisione del Progetto Educativo
- Coinvolgimento dei familiari nei progetti

Integrazione con il territorio

- Progetto giovani "vado ad incontrare un amico"
- Collaborazioni con Associazione di Volontariato
- Partecipazione agli eventi del territorio

 

Modalità di accesso

Si può accedere al centro in forma privata prendendo contatti diretti con i centri servizi della Fondazione Pia Opera Ciccarelli onlus e rispettivamente:

Sig.ra Gelsomina Falsiroli per il Centro Diurno "G. Cristofori" Tel. 045.8296195

Dott.ssa Valentina Passuello per il Centro Diurno "A. Forti" Tel. 045.8923508

Per attivare la procedura convenzionata:  
- Il famigliare di riferimento o l'amministratore di sostegno deve rivolgersi all'Assistente Sociale o al distretto sociosanotario di appartenenza territoriale.
- Il distretto attiverà la scheda svama per valutare il progetto assistenziale
- l'interessato sarà compreso nella graduatorie ulss per l'accesso
- il distretto comunicherà alla famiglia la disponibilità di accesso al Centro Diurno
- Il centro diurno di riferimento programma un colloquio con il diretto interessato o la persona di riferimento per concordare le modalità di accoglimento.

Per un contatto diretto e per visite guidate presso il Centro Diurno rivolgersi a:
Responsabile Coordinatore del Centro Diurno "G. Cristofori"
Dott.ssa Beatrice Avesani - Tel. 045.504960

Responsabile Coordinatore del Centro Diurno"A. Forti"
Sig.ra Rita Peroni - Tel. 045.8923506

 


Opuscolo Centri Diurno Scaricabile