Attività con anziani Premiato il centro diurno "Cristofori"

Immagine default

Attività con anziani Premiato il centro diurno "Cristofori"

 

Attività con anziani
Premiato il centro
diurno «Cristofori»

Ha vinto nella categoria progetti per il suo laboratorio creativo

 

lunedì 08 ottobre 2012 CRONACA, pagina 16

 

Il Centro Diurno Cristofori della Fondazione Pia Opera Ciccarelli si è aggiudicato uno dei due premi offerti da Tena per il concorso nazionale «La passione di assistere», promosso per riconoscere l´impegno di chi si dedica agli altri in case di riposo o istituti che si avvalgono di prodotti e servizi dell´azienda Sca Hygiene Products (prodotti per l´igiene della persona), di cui Tena è un marchio.
Per l´edizione 2012 sono stati presentati 147 progetti da istituti o case di riposo di tutta Italia, volti a migliorare la qualità di vita degli ospiti con idee innovative, ecosostenibili e socialmente utili.
Il Centro Cristofori, di Borgo Roma, ha vinto nella categoria «Progetti in essere» grazie a «Il valore dello scarto»: prevede laboratori occupazionali-artigianali in cui gli anziani s´impegnano nella costruzione di oggetti, liberando creatività ed estro e migliorando in salute e benessere.
La struttura ha vinto così un buono acquisto del valore di cinquemila euro, che userà per implementare il progetto e farlo crescere ancora in partecipazione e valore.
Alla premiazione, svoltasi a Milano, hanno partecipato il direttore generale della Fondazione Pia Opera Ciccarelli, Elisabetta Elio, che ha sostituito in giugno Sergio Gambarotto, morto lo scorso febbraio, il coordinatore di area Beatrice Avesani, gli educatori del Centro e alcuni rappresentanti del personale sia del Centro Diurno che della Residenza Barbarani, dentro la quale opera il Centro.
Il riconoscimento è stato dedicato proprio a Sergio Gambarotto. «Il nostro pensiero è andato subito a lui» dicono in coro i rappresentanti dell´ente.
Aggiungono gli educatori: «Questo premio è un riconoscimento del lavoro iniziato da quando abbiamo aperto il centro, sette anni fa, e diventato uno dei laboratori principali della nostra casa e molto atteso dai nostri anziani ospiti. È il premio di tutti, delle persone anziane che si impegnano a “fare”, del personale e dei parenti che donano un´offerta libera per ogni manufatto e della direzione che ci ha dato fiducia, investendo nel progetto con risorse sia umane che economiche».C.MAD.

 da L'Arena del 8/10/2012