San giò Artfestival 2008

Immagine default

San giò Artfestival 2008

 

domenica 29 giugno 2008 provincia pag. 30



SAN GIOVANNI LUPATOTO. La rassegna cambia nome, ma mantiene la formula collaudata



Un’estate di spettacoli

con San Giò art festival



di Renzo Gastaldo

Cambia il nome ma non variano più di tanto i contenuti nella serie di manifestazioni musicali e teatrali voluta dall’amministrazione comunale per la stagione estiva.

Da quest’anno infatti «San Giovanni respira» diventa «San Giò art festival», ma mantiene la formula che ne ha caratterizzato il successo di pubblico negli ultimi anni. Restano i concerti aperitivo della domenica mattina alle 11 nella verde e centralissima cornice del parco Cotoni. Resta il teatro nei quartieri e resta la musica in piazza. Addirittura si innesta negli appuntamenti musicali l’iniziativa della Banca Popolare che porta in concerto i Sonohra domani alle 21 in piazza Zinelli.

La rassegna, organizzata dall’assessorato comunale alla Cultura guidato da Gino Fiocco con il sostengo della Provincia e della Regione, e il supporto operativo del Centro di avviamento musicale e della Pro Loco, offrirà fino al 30 agosto ben diciassette occasioni di arte, musica e spettacolo (l’anno scorso gli eventi furono undici) con una serie di serate all’insegna della varietà.

«SanGiò Art Festival nasce come rassegna di tutte le arti», spiega Fiocco . «Si va dalla musica classica al cinema, dal teatro al circo, dalla poesia al rock, dal folk internazionale alla fiaba. Tanti appuntamenti di qualità, ma ad ingresso gratuito, tutti da gustarsi serenamente in compagnia dei propri amici e della propria famiglia».

La manifestazione è cominciata ieri a Raldon, nel salone del centro comunitario con la rappresentazione teatrale «Paese perduto» condotta dall’attore Tiziano Gelmetti. Oggi ripartono gli apertivi in musica al parco ai Cotoni con il complesso musicale di San Massimo che propone il concerto «Rapina in Banda».

Domani alle 21 i Sonohra, i due ragazzi della vicina frazione di Palazzina vincitori del festival di San Remo, terranno il loro concerto live nel cuore del paese.

Venerdì 4 luglio alle 21 ci si sposta a Pozzo, in piazza Falcone, dove l’orchestra Montemezzi si esibirà in una serata dedicata alla musica nel cinema.

Sabato 5 luglio alle 21 parte la rassegna teatrale con la presentazione nel parco della Pia Opera Ciccarelli del «Campanar del diaolo».

Domenica 6 luglio alle 11 nuovo aperitivo in musica al parco ai Cotoni con il jazz del gruppo Five Jazz Friends.

Mercoledì 9 luglio alle 21 si torna nel parco ai Cotoni per lo spettacolo «Verona Folk» di Andrea Chimenti.

Sabato 12 luglio alle 21 secondo appuntamento con la prosa al parco della Pia Opera Ciccarelli con il Teatro in Corte che presenta «I promessi sposi».

Domenica 13 luglio alle 11 l’aperitivo in musica diventa appuntamento con la poesia con i poeti dialettali vicentini.

Domenica 20 luglio alle11, sempre nel parco ai Cotoni, esibizione musicale del Tea Spoon Quartet.

Lunedì 21 luglio sul sagrato della Chiesa di San Giovanni Battista appuntamento con il coro Marcelliano Marcello e l’Orchestra delle Muse.

Sabato 26 luglio spettacolo «Tango de mi alma» nel parco della Pia Opera Ciccarelli.

Domenica 27 luglio alle 11 nel parco ai Cotoni esibizione musicale del gruppo Rogues.

Sabato 2 agosto alle 21 nel parco della Pia Opera torna il teatro con il «Carro dei Comici».

Domenica 3 agosto alle 11 si chiudono gli aperitivi in musica con il flamenco nel parco ai Cotoni.

Venerdì 8 agosto alle 21 in piazza Falcone si esibirà la University Big Band con lo spettacolo «Il segno di Zorro»

da L’Arena del 29/06/2008