Pia Opera Ciccarelli, la sfida all'Alzheimer

INAUGURATO ALLA FONDAZIONE PIA OPERA CICCARELLI IL PRIMO POLO PER PATOLOGIE NEURODEGENERATIVE

 

San Giovanni Lupatoto, 15 febbraio 2020

La Pia Opera Ciccarelli, da sempre impegnata in attività di inclusione e assistenza socio-sanitaria a livello domiciliare, semiresidenziale e residenziale sul territorio veronese, ha inaugurato venerdì 14 febbraio presso la propria sede di San Giovanni Lupatoto il nuovo Polo Scientifico Neurologico per persone con patologie neurodegenerative.
Questo grazie alla collaborazione con l’Ospedale San Raffaele di Milano, primo istituto di ricerca in Italia e punto di riferimento in Europa per lo studio e lo sviluppo di tecniche innovative in questo ambito, e a Giuseppe Vicenzi, Presidente dell’omonimo gruppo industriale veronese, che ha fattivamente sostenuto la realizzazione di questo progetto.

Il centro, infatti, offrirà supporto ai pazienti e ai loro familiari attraverso visite specialistiche, sostegno psicologico e terapie non farmacologiche all’avanguardia.

La strumentazione acquisita è stata pensata per offrire una risposta di qualità ai fini della riabilitazione cognitiva di persone affette da demenza ossia interventi mirati e personalizzati con lo scopo di riattivare e stimolare le competenze residue e rallentare la perdita funzionale delle abilità cognitive. La stimolazione cognitiva fonda i suoi presupposti teorici sul concetto di plasticità neuronale nonché su quello di riserva naturale.

Il polo di San Giovanni Lupatoto è dotato dei seguenti supporti tecnologici che permettono alle persone di godere della migliore riabilitazione possibile: la postazione TeleCockpit, una completa stazione di controllo che sarà connessa con il San Raffaele per la condivisione dei casi clinici e darà anche la possibilità ai pazienti di effettuare la riabilitazione cognitiva via remoto; il modulo per la neurostimolazione, intervento già attuato dall’ospedale milanese che dà in dotazione ai propri assistiti il dispositivo, opportunamente programmato, per l’effettuazione del trattamento a domicilio; il VRRS, Virtual Reality Rehabilitation System, un sistema di realtà virtuale completo e clinicamente testato per la riabilitazione; il VRRS Home Tablet, dispositivo innovativo e completo per la riabilitazione cognitiva domiciliare con esercizi clinicamente validati. L’estrema facilità di utilizzo, l’elevata capacità di personalizzazione, la completa reportistica automatica e la funzione di teleriabilitazione sono alcuni tra i principi guida del nuovo progetto.

Attivo a partire da marzo, il polo neurologico sarà inizialmente a disposizione degli ospiti delle residenze della Pia Opera Ciccarelli. La prima parte dell’attività vedrà impegnata la Fondazione nella formazione del personale sanitario che si dedicherà al progetto.

 

SCARICA QUI le slide del dott. Sandro Iannaccone sul Convegno


Files disponibili